aprile 2013

PD: riforma del partito e nuove regole?

domenica 28 aprile 2013 alle 16:13:48

di Filippo Torrigiani.

Filippo Torrigiani

Filippo Torrigiani

Nonostante i ripetuti segnali d’incertezza che provenivano da più parti, mai avremmo immaginato di trovarci in questo vortice politico di dantesca profondità.

Non è di circostanza ricordare gli innumerevoli errori che, nel corso di quest’ultimo anno, siamo stati in grado di sommare. All’indomani della caduta del governo Berlusconi, per una serie di circostanze – su tutte la spietatezza della paura- non abbiamo colto l’attimo che ci avrebbe visti, quasi sicuramente, maggioranza e forza di governo del paese. Ed anche i cattivi consigli, sono convinto, non ci hanno aiutato a fare la “scelta” delle scelte: chiedere con fermezza le elezioni politiche. In nome di un non ben definito bene comune, ci siamo sommamente allineati alle altrui volontà (che almeno per una parte condividevamo!). In molte occasioni, forse troppe, ci siamo limitati a ratificare decisioni e scelte politiche diametralmente opposte ai valori che da sempre sono propri della nostra identità.
Abbiamo attraversato questa stagione, a fianco del rivale di sempre. Ed anche questo, la nostra base, i nostri elettori, forse non ci hanno perdonato.


Continua >>