febbraio 2011

Mediterraneo: quale futuro?

venerdì 25 febbraio 2011 alle 13:11:50

Mediterraneo: quale futuro?
Continua >>

L’Italia da fare.

giovedì 24 febbraio 2011 alle 13:34:41

L’Italia da fare.
Continua >>

La modernità di Trentin

venerdì 4 febbraio 2011 alle 17:33:33

di Paolo Ranfagni

Bruno TrentinBruno Trentin

Bruxelles. Ci voleva l’omaggio a Bruno Trentin  per riunire allo stesso tavolo a Bruxelles gli ultimi tre segretari generali della Cgil – Sergio Cofferati, Guglielmo Epifani e Susanna Camusso -, accorsi al meeting promosso in sua memoria dal gruppo dei socialisti e democratici dell’europarlamento. Un tributo allo “straordinario politico e grande intellettuale europeo”, come lo ha definito Cofferati, pur consapevole che non avrebbe accolto volentieri per sé la definizione di “politico”.
Nel suo DNA ritrova la cultura federalista europea del padre Silvio. Non è un caso se Bruno vede nell’Europa lo sbocco naturale del suo percorso nella CGIL. Del resto, da coraggioso innovatore, le avrebbe voluto amputare la connotazione nazionale, trasformandola in CGL.
Come leader sindacale, il suo nome è legato a due atti decisivi in chiave europea, che avrebbero proiettato l’Italia nel gruppo dell’euro: la firma dolorosa del 1992 con Amato dell’accordo per il superamento della scala mobile (una ferita  durissima per lui, che aveva inseguito vanamente la riforma della struttura del salario)


Continua >>